Lega Consumatori Umbria
FOCUS: Legge di Bilancio 2019. PDF Stampa E-mail

La Lega Consumatori Umbria proporrà tre focus tematici sulla Legge di Bilancio 2019 per dare maggiori spiegazioni rispetto alla manovra introdotta dal Governo e di cui si sente molto parlare in questi giorni.

Legge di bilancio: che cos’è.

Dal 2016 la legge di bilancio e la legge di stabilità sono state unite in un unico provvedimento, costituito dalla nuova legge di bilancio, riferita all’anno successivo e gli obiettivi dei successivi 3 anni, in cui il governo comunica al Parlamento quali sono le entrate e le spese pubbliche.

Il disegno di legge di bilancio, nella sua versione definitiva, si compone di 19 articoli. Il primo articolo, composto da 1.143 commi, contiene le norme; mentre i restanti 18 articoli contengono gli stati di previsione e la clausola di entrata in vigore. Con appositi decreti legge nasceranno nel nuovo anno e si tradurranno in norme le due misure di cui si è sentito molto parlare negli ultimi mesi: il reddito di cittadinanza e la riforma della legge Fornero con l’introduzione di quota 100. Queste entreranno in vigore tra la fine di marzo e l’inizio di aprile dopo l'approvazione definitiva degli appositi decreti attuativi.

 

Nei successivi focus analitici che proporremo vedremo cosa cambierà per i consumatori e le famiglie.

Per il testo completo in PDF della Legge di bilancio 2019 si può fare riferimento qui.

 

 

 
Analisi economico-finanziaria dei gestori del Servizio di Nettezza Urbana in Umbria PDF Stampa E-mail

[Abstract della relazione di Eleonora D'Urzo durante il Focus "Tariffa puntuale...e l'Umbria?" dello scorso 4 Luglio 2018 a Peurgia]

 

Al fine di verificare l’adeguatezza delle tariffe del Servizio di Nettezza Urbana è opportuno

valutare, oltre alla struttura dei costi e dei ricavi, anche alcune caratteristiche dei gestori del servizio

nei diversi ATI in modo tale da comprendere se gli stessi si trovino o meno in condizioni di

equilibrio economico-finanziario o se siano a rischio di insolvenza nel breve periodo. A tal riguardo

saranno esaminati una serie di indicatori economico-finanziari dei gestori e verranno effettuati una

serie di confronti tra ambiti. In particolare saranno forniti per ognuno dei gestori alcuni indicatori

patrimoniali, economici e finanziari.

I dati di bilancio sono stati tratti dalle visure camerali che è stato possibile ottenere tramite

Telemaco.

Nell'analisi che trovate a questo link sarà fornita innanzitutto l’analisi dei ricavi e dei costi, che include anche un focus sui ricavi e i costi unitari, con un livello di dettaglio permesso dai dati disponibili nella Nota Integrativa e, successivamente, si forniranno anche i principali indicatori di gestione.

 
GDPR: cosa cambia dal 25 maggio 2018 in tema di privacy PDF Stampa E-mail

Lo scorso 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo regolamento privacy, il GDPR che sostituirà il Codice attualmente in vigore. Le novità per imprese, professionisti e consumatori.

 

Il Consiglio dei Ministri del 21 marzo 2018 ha approvato il decreto legislativo di attuazione della direttiva europea sul GDPR: a partire dall’entrata in vigore del nuovo regolamento sarà abolito il Codice della Privacy.

 

Con il nuovo regolamento, l’Unione Europea ha voluto introdurre nuove regole in materia di protezione delle persone fisiche in merito al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione degli stessi.

 

Le novità principali riguardano le regole sul trattamento dei dati personali, che non potrà essere limitato nel tempo ma funzionale al motivo per il quale sono stati raccolti. Il consenso del consumatore\cliente, inoltre, dovrà essere esplicito e le modalità di utilizzo dei dati dovranno essere spiegate in modo chiaro e semplice.

 

Ad aiutare sia le imprese, che i professionisti e consumatore nell’analisi di cosa cambia con l’entrata in vigore del GDPR dal 25 maggio 2018 è il Garante per la protezione dei dati personali, con una guida ai punti più importanti della riforma UE.

 

 
TARIFFA PUNTUALE...E L'UMBRIA? PDF Stampa E-mail

Lo scorso 4 luglio 2018 a Perugia, si è tenuto un interessante incontro organizzato da LEGA CONSUMATORI UMBRIA,  ADIC, ADOC, CITTADINANZA ATTIVA UMBRIA, CONFCONSUMATORI, MOVIMENTO CONSUMATORI E UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI,  all'interno del Progetto Regionale "Tariffe e Tributi Locali" a cui la Lega Consumatori Umbria aderisce da diversi anni.

Il Progetto Osservatorio Tariffe e Tributi Locali, programma generale di intervento della regione Umbria a favore dei cittadini, realizzato con fondi derivanti dalle sanzioni dell'Antitrust e gestiti dal MISE, si pone oramai da anni l'obiettivo di informare i cittadini/utenti, ma anche le stesse amministrazioni comunali su alcuni temi fondamentali nei quali oggi è articolato il complesso intervento pubblico nella vita sociale della Regione. Le realtà esaminate riguardano, infatti, servizi (individuali e a rete) e tributi, tipicamente comunali, che assumono un ruolo di fondamentale importanza nella qualità della vita sociale.della comunità.

Il Rapporto "Osservatorio Tariffe e Tributi Locali" si occupa di ampliare la conoscenza relativa ad alcuni dei principali oneri a carico del cittadino, seguendo il principio di trasparenza e informazione nei suoi rapporti con le amministrazioni locali. L'obiettivo dell'Osservatorio, di conseguenza, è quello di fornire, partendo da un database ormai consolidato, un quadro omogeneo di dati che evidenzino le principali differenze in termini di tassazione e tariffazione tra i vari municipi umbri.

Il progetto, la cui realizzazione scientifica è curata dall'AUR a partire dal 2005, pur rimanendo immutato per quel che concerne la struttura degli argomenti affrontati ha subito un notevole cambiamento nel sistema di rilevazione che, a partire dal 2007 (con riferimento alle annualità 2004-2006), non avviene più mediante somministrazione di questionario cartaceo ma con diretto inserimento dei dati richiesti da parte dei referenti (individuati dagli stessi Comuni e Ambiti) su una piattaforma digitale (Comuni) o su apposite schede informatizzate costruite ad hoc per la rilevazione (Ambiti). Tale nuovo sistema di rilevazione ha consentito la costruzione di un database particolarmente articolato che garantisce la disponibilità di una serie storica di dati (certificati e confrontabili) che copre il periodo 2004-2014.

I dati e conseguentemente le analisi illustrate nel Rapporto sono di natura prettamente quantitativa e si possono approfondire a questo link tutte le analisi dettagliate.

Nelle prossime settimane, su questo sito, verranno pubblicati gli abstract delle due relatrici Eleonora D'Urso e Meri Ripalvella.

 
Lega Consumatori Umbria e SCUOLA ELETRONICA DEL CONSUMO - Ottobre/Novembre 2017 PDF Stampa E-mail

L'Associazione è impegnata nello svolgimento del Progetto “ PRIMA DI APRIRE LA BOCCA METTI IN MOTO IL CERVELLO” relativo al Programma generale di intervento della Regione Umbria: “La scuola elettronica del consumo 2016/2017” “Iniziative informative e formative a vantaggio dei consumatori e degli utenti 2016”- iniziativa di Promozione all'educazione alimentare, alla sicurezza, al consumo critico”.

L'istituto coinvolto è il Liceo Artistico "O. Metelli" di Terni.

Obiettivo del progetto sensibilizzare sulle problematiche del consumo alimentare, sicurezza alimentare, lotta allo spreco del cibo, politiche e etichettatura, ma soprattutto a rafforzare le conoscenze e gli strumenti critici nei confronti dei messaggi pubblicitari.

 

 

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 11